Mare e Grotte del Salento

Grotte e mare è un connubio di parole che suona particolarmente bene in Puglia, dove entrambi sono ben rappresentate da una moltitudine di località indimenticabili per bellezza e fascino.

grotte-leucaIl mare pugliese è variegato, pittoresco, affascinante nelle sue mille espressioni, che siano le ampie spiagge che dal Golfo di Taranto scendono verso sud, incrociano le località balneari di Gallipoli e Porto Cesareo, e finiscono nelle meravigliose marine di Ugento e di Salve con la splendida spiaggia di Pescoluse, oppure le altrettanto affascinanti distese di sabbia del Golfo di Manfredonia e della costa del Gargano, intorno a Peschici, Rodi Garganico e Vieste: nomi come Pizzomunno e Pugnochiuso sono sinonimo di piacere ed incanto.

Indimenticabili anche le immacolate spiagge dei Laghi Alimini vicino ad Otranto e le popolarissime spiagge del litorale barese.

Anche chi preferisce alle spiagge l’intimità delle piccole insenature tra le scogliere dove il mare sprofonda in fondali pittoreschi e ricchi della multiforme vita sottomarina non avrà alcuna difficoltà a trovare, lungo la costa pugliese, una località dove trascorrere giornate indimenticabili.

Da Capo Leuca su fino a Torre Vado, da Santa Caterina a Santa Maria al Bagno, tra alte scogliere e basse distese di roccia non c’è che l’imbarazzo della scelta, oppure, sul versante adriatico, la splendida serie di insenature che da Marina di Novaglie corrono su fino a Castro, Santa Cesarea Terme ed Otranto.

Ed è proprio sui litorali rocciosi che si possono trovare meravigliose grotte, una delle attrattive di maggior richiamo per molti turisti e viaggiatori che sovente, nel corso della loro vacanza in Puglia dedicano una serie di giornate proprio alla visita di questo spettacolare patrimonio naturale.

La famosissima Zinzulusa si trova a pochi chilometri da Capo Leuca, così chiamata perla forma particolare delle stalattiti che scendono dall’alto delle pareti della caverna, simili a tanti stracci appesi, da cui la grotta ha preso il nome (“zinzuli” nel dialetto locale significa appunto stracci).23-04-2005-102845_0029

Ed intorno a Santa Maria di Leuca se ne possono visitare tante altre, altrettanto suggestive, come la Grotta Tre Porte, la Grotta dei Giganti, e la splendida Grotta del Ciolo con un bacino di acque azzurre a formare una incantevole piscina naturale.

Vicino a Porto Badisco troviamo la Grotta dei Cervi, particolarmente bella per la ricchezza ed espressività delle pitture murali che conserva all’interno, e lungo il litorale garganico la serie di grotte e caverne che tra Peschici e Mattinata fanno bella mostra di sé. Sono decine, una più incantevole dell’altra, dai nomi fantasiosi che evocano le caratteristiche peculiari di ognuna, “Campana”,”Rossa”, “Smeraldo”, “Del Serpente”.