Visitare Otranto e Gallipoli

Il Salento è un territorio dall’indescrivibile fascino, sia per i litorali costieri, fatti di spiagge ed alte scogliere che si affacciano su un mare incantevole dalla leggendaria limpidezza, sia per le incantevoli cittadine che sulla costa Adriatica e su quella Ionica fanno bella mostra di se, raccontando ai visitatori, con lo splendore dei loro centri storici, 26-06-2005-103542dsc_4504la millenaria storia di questo estremo lembo di territorio italiano proteso nel mare verso oriente.

Una vacanza in Salento non può dirsi completa se non ci si è recati a visitare almeno due città che del Salento sono ampiamente rappresentative, Otranto sulla costa adriatica e Gallipoli su quella ionica.

Otranto è un paese di modeste dimensioni, il comune più ad est della penisola italiana, che al suo interno racchiude un centro storico di notevole fascino. All’ombra delle imponenti mura del Castello quattrocentesco, si sviluppa un reticolo affascinante di stradine strette e vicoli, tipicamente organizzato secondo l’urbanistica medievale, sul quale si affacciano case e palazzi.

Tra questi spicca la mole della Cattedrale, costruita intorno all’anno 1000, al cui interno un mosaico pavimentale immenso, che corre su tutto l’interno della chiesa, affascina per la magia delle decorazioni, per la rappresentazione di mostri ed animali fantastici, scene bibliche e simboli magici ancora oggi al centro delle speculazioni degli studiosi per il loro misterioso e recondito significato.

La bizantina Basilica di San Pietro, e la piccolissima ma suggestiva Chiesa della Madonna degli Abissi completano lacastello-1 visita prima di concedersi una rinfrescante pausa sulla costa, caratterizzata da ampie e pittoresche insenature che si aprono all’improvviso tra le scogliere.

Se la costa intorno ad Otranto è rocciosa, a Gallipoli il mare si affaccia su immense incantevoli spiagge di sabbia dorata, meta ogni anno di turisti e visitatori estasiati da tanto fascino, che si fermano ad ammirare i riflessi verde smeraldo delle acque della baia verde, o l’incantevole purezza del lungomare di Lido delle Conchiglie.

Il centro storico di Gallipoli, sorge su un isolotto legato alla costa da un ponte e dominato dai possenti bastioni del Castello Angioino Aragonese eretto per proteggere il porticciolo dalle incursioni provenienti dal mare. Un tempo circondato da alte mura oggi restano le tracce dell’antica linea difensiva che corrono lungo la strada litoranea che percorre all’esterno il perimetro della città vecchia, da cui in un solo colpo d’occhio si abbraccia tutto la splendida linea costiera.

All’interno delle mura incantevoli e preziosi esempi dell’arte barocca sono la Cattedrale, dalla facciata seicentesca, la Chiesa di Santa Maria della Purità con i caratteristici pavimenti di maiolica, la Chiesa di Santa Maria degli Angeli, ed i palazzi notarili come il Seminario e Palazzo Balsamo. Appena passato il ponte e raggiunto il borgo nuovo il visitatore incontra una costruzione cinquecentesca, la Fontana Greco Romana, un tempo ritenuta la più antica d’Italia, con i suoi bassorilievi artistici che raccontano episodi della mitologia greca legati alle sofferenze dell’amore.